Navigation Menu
Castello di Riardo

Castello di Riardo

Facilmente raggiungibile percorrendo l’Autostrada A1 fino al casello di Caianello, quindi la Nazionale Appia in direzione sud, é lo stabilimento delle acque minerali della Ferrarelle ad annunciare al visitatore di essere giunti nel comune d Riardo.

Prosguendo il viaggio in direzione del paese, addentrandosi tra le pianure campane, la presenza dell’antico Casello, sul cucuzzolo della collina lungo le pareti della quale si sviluppa il centro medievale, si ha la certezza di essere giunti alla nostra destinazine.

Nella parte alta dell’antico e suggestivo comune di Riardo (che dovrebbe il suo nome ad una frase pronunciata da Annibale durante le sue italiche spedizioni nelle Guerre Puniche) e che è noto per le sue innumerevoli pozze sorgive di acqua minerale, si innalza un castello posto a guardia della piana del Savone, attraverso la quale è possibile spaziare con lo sguardo fino al mare.

 

 

La struttura embrionale del castello di Riardo si fa risalire al periodo dei primi insediamenti dei Longobardi e quindi alla seconda metà del sec. IX, quando i quattro figli di Landolfo, capostipite della dinastia dei Castaldei, innalzarono rocche e castelli nei punti più strategici a difesa del nascente Stato di Capua, prima Contea e poi Principato. In verità, però, l’unica data che conosciamo con sicurezza è quella del 1122, rinvenuta su una pietra nei pressi dell’ingresso durante alcuni lavori di restauro.

Costituito dal piano terra e da due piani superiori, gli elementi architettonici immediatamente visibili dall’esterno sono l’enorme finestrone e la torre maestra (detta anche “mastio” o “maschio”) il bastione più imponente e meglio difeso di ogni castello che, attraverso una scala, conduce agli ambienti più importanti della fortezza, come l’abitazione del castellano, il tesoro e talora le prigioni.

La zoccolatura a “zampa d’elefante” e la merlatura rivelano nello stile i chiari segni della dominazione angioina

 

Entra

 

Vuoi includere il tour virtuale sul tuo sito? Copia il codice sottostante ed incollalo in una pagina del tuo sito:

<!--
INIZIO 
 -- inclusione panorama Castello di Riardo
 -- ricorda di menzionare la fonte http://www.virtualtour.campania.it nel sito in cuiusi il panorama virtuale
 -- + non ti costa nulla e dai un incentivo morale a noi per continuare a promuovere il nostro territorio
-->

<iframe src="http://goo.gl/mb2u8O" height="600" width="100%" frameborder="0" scrolling="no">
</iframe>

<!--FINE inclusione Castello di Riardo-->

 

Post a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *